Lingue e dialetti del Madagascar

madagascar

La grande isola del Madagascar è un paradiso naturale fatto di splendide spiagge di sabbia bianca lungo 5 mila km di costa che si affacciano su un mare perfetto i cui fondali spettacolari offrono barriere coralline popolati da pesci coloratissimi.

Per chi cerca una vacanza naturistica, questo è un eden tutto da scoprire, capace di offrire una vegetazione rigogliosa e una ricca biodiversità. Il WWF ha dichiarato entrambi patrimoni ecologici planetari, a garanzia di un soggiorno indimenticabile tra spiagge, parchi, riserve e oasi incontaminate. L'aria stessa qui è diversa, infatti ovunque andrai potrai sentire sempre il profumo di spezie come pepe, cannella e vaniglia. Il clima e le temperature sono dolci per 12 mesi l'anno, inoltre la popolazione isolana è simpatica e disponibile, capace sempre di farti sentire a casa tua. Per godere al meglio dei tesori naturali del Madagascar, niente di meglio di una visita ai tanti parchi e riserve. La Riserva naturale integrale Tsingy di Bemaraha e le Foreste pluviali di Atsinanana ad esempio, che sono stati dichiarati patrimoni dell'umanità dall'UNESCO.

La lingua malgascia deriva dalle lingue austronesiane o malaio-polinesiano per l'esattezza. Un decimo circa dei vocaboli sono invece di origine lingue bantu, araba, swahili e sanscrita, a cui si sommano altri di origine francese, inglese e olandese. Ci sono 18 tribù in Madagascar, ognuna con dialetti diversi, la lingua formale è il dialetto nativo della tribù "merina" dagli altipiani.

Una curiosità è che il vocabolario tradizionale malgascio è talmente simile a quello della lingua ma'anyan parlata nella zona del fiume Barito nel sud del Borneo, che gli esperti hanno formulato la teoria che la colonizzazione dell'isola risalga a 2000 anni fa e che fu ad opera di popolazioni del Borneo, in seguito mischiatesi ad africani, asiatici e arabi. Fu Antonio Pigafetta, un luogotenente di Magellano, che tra il 1519 e il 1522 a seguito della circumnavigazione del mondo notò la grande similitudine tra il malese e il malgascio. Il malgascio prevede frasi strutturate verbo-oggetto-soggetto. L'accento cade sulla penultima sillaba di ogni parola, tranne quelle che finiscono per ka, tra o na, nel qual caso l'accento cade sulla terzultima.

Se deciderai per una vacanza in Madagascar, troverai il Veraclub Palm Beach Resort & SPA pronto ad attenderti sulla costa sud ovest dell'incantevole isola di Nosy Be, in località Ambodrona. Uno staff di professionisti della vacanza avrà cura di farti vivere il soggiorno che hai sempre sognato e ti offrirà tutti i servizi, i comfort e l'ospitalità riservati a chi viaggia Veratour.

Scegli di vivere un viaggio da protagonista e vola con Veratour a scoprire le meraviglie naturali del Madagascar!

Non perdere nemmeno un minuto e scegli il periodo migliore per partire! Una vacanza indimenticabile ti aspetta!

 

fonte Veratour