Stampa

Ritmo della Tanzania

Ritmo della Tanzania

dal 30 ottobre al 8 novembre 2017

 

 

 

Un tour che tocca i classici Parchi della Tanzania del nord, percorrendo però, in alcuni tratti, piste meno battute dai principali flussi turistici. Gli highlits del viaggio sono il pernottamento all'Olduvai Camp, in una location mozzafiato, e la tappa nella Grumeti Reserve, dove sarà possibile fare anche safari a piedi e notturni, nel bellissimo Grumeti Hills Tented Lodge.

OPERATIVO VOLI:


QR 118 30OCT MXPDOH HK15 2140 0535+1
QR1357 31OCT DOHJRO HK15 0840 1640
QR1357 07NOV JRODOH HK15 1740 2320
QR 123 08NOV DOHMXP HK15 0115 0555


30 ottobre: Italia/Kilimanjaro

Trasferimento in bus riservato all'aeroporto di Milano Malpensa. Partenza con volo di linea Qatar per Kilimanjaro via Doha con pasti e pernottamento a bordo.

31 ottobre: Kilimanjaro/ Arusha

Sistemazione: Rivertrees Lodge

Arrivo ad Arusha nel pomeriggio con Qatar. Disbrigo delle formalità d'ingresso ed incontro con la nostra guida locale, di lingua italiana. Trasferimento e sistemazione presso il Rivertrees Lodge. Cena e pernottamento.

 

01 novembre: Arusha / Lake Manyara / Kara

Sisemazione:Bashay Rift Lodge

Trattamento del giorno: Pensione completa con pranzo pic nic
Partenza in veicolo 4x4 alla volta del Lake Manyara National Park e fotosafari all'interno del Parco. Il Lake Manyara fu descritto da
Hemingway come il più bello del continente nel suo celebre libro "Le verdi colline d'Africa". Scorgendo fra i rami potrebbe capitare di
ammirare i leoni arboricoli, così definiti perché hanno la tendenza di risalire i tronchi delle piante per "sdraiarsi" sui rami più bassi.
Questa "attitudine" è legata alle alte temperature ed alla presenza di insetti e parassiti che infestano i manti erbosi. Al termine del
fotosafari, proseguimento per Karatu, posta all'ingresso della Ngorongoro Conservation Area. La cittadina, dal clima fresco e
gradevole, è immersa nelle piantagioni di caffè. Sistemazione al Bashay Rift Lodge. Cena e pernottamento.

 

02 novembre: Karatu/ Ngorongoro/ Olduvai

Sistemazione:Olduvai Camp

Pensione completa con pranzo picnic. Questa mattina entrerete nella Ngorongoro Conservation Area, per raggiungere la cima del Cratere e poi scendere all'interno dello stesso, dove effettuerete un fotosafari che si protrarrà per gran parte della giornata. All'interno del cratere si possono trovare molti degli ambienti tipici della Tanzania e una grande concentrazione di animali selvatici tra cui un'importante popolazione di rinoceronti neri. Al termine proseguimento per la zona di Olduvai dove raggiungerete l'Olduvai Camp, situato in una location assolutamente spettacolare, in posizione isolata. Sistemazione e passeggiata con i Masai fino a salire su uno dei caratteristici "kopje", da dove potrete assistere ad un meraviglioso tramonto. Cena e pernottamento.

 

03 novembre: Olduvai/ Serengeti National Park/ Grumeti Reserve (Western Corridory)

Sistemazione: Grumeti Hills

Trattamento del giorno:
Pensione completa

Pensione completa con pranzo picnic. Partenza alla volta del Serengeti National Park. Attraverserete una grossa porzione del Serengeti fino a raggiungere la Grumeti Game Reserve, nel Western Corridory. Il trasferimento è di fatto un unico emozionante fotosafari. Arrivo nel pomeriggio e sistemazione al Grumeti Hiils, uno dei pochi lodge del Serengeti, ad essere dotati di piscina. Cena e pernottamento.

 

04 novembre: Grumeti Reserve / Serengeti National Park / Ronjo Camp

Sistemazione: Ronjo Camp

Pensione completa. La prima parte della giornata odierna è dedicata ad un fotosafari nella meravigliosa riserva di Grumeti, si entrerà nuovamente nel Serengeti National Park per continuare il nostro fotosafari sino a raggiungere la parte centrale del parco (zona di Seronera) dove è situato il Ronjo Camp. Sistemazione e pernottamento.

 

05 novembre: Serengeti/ Karatu

Sistemazione: Bashay Rift Lodge

Pensione completa con pranzo picnic. Oggi si continuerà l'attraversamento del Serengeti con fotosafari lungo il percorso per poi entrare nell' Ngorongoro Conservation Area e raggiungere nel pomeriggio Karatu. Sistemazione al Bashay Rift Lodge. Cena e pernottamento.

 


06 novembre: Karatu / Tarangire National Park

Sistemazione: Maweninga Camp

Prima colazione e pranzo pic nic lungo il percorso. Partenza alla volta del Tarangire National Park. Questo parco ricco di paesaggi indimenticabili, punteggiati da enormi baobab, preserva una delle popolazioni di elefanti più importanti del paese. Una volta entrati nel parco effettueremo un fotosafari per osservare la meravigliosa fauna che lo popola. Al termine raggiungeremo il Maweninga Camp, situato all'interno del parco. Sistemazione, cena e pernottamento.

 

07 novembre: Tarangire National Park /Arusha/Italia

Prima colazione. Partenza per Arusha con possibilità di shopping lungo il percorso. Arrivo e pranzo alla Shanga River House (se l'orario del vostro volo per l'Italia o per altra destinazione, non dovesse consentirlo, il pranzo sarà con cestino da viaggio). In tempo utile trasferimento all'aeroporto internazionale di Kilimanjaro e partenza con volo di linea per l'Italia.

 

08 novembre: Italia

I vostri hotel o similari:
Gli hotel del viaggio considerati nella quotazione sono di categoria 3-4 stelle - base camera standard se non laddove diversamente specificato.Il nostro corrispondente sta procedendo alla prenotazione delle camere da Voi richieste; in caso di non disponibilità di tali strutture ne verranno proposte altre in alternativa della stessa categoria ove possibile, quantificandone i supplementi e/o le riduzioni relative.


Check-In 31 ottobre - Check-Out 01 novembre (1 notte)

Rivertrees Country Inn

Usa River, Arusha [TZ]

Giudizio Quality

 

Check-In 01 novembre - Check-Out 02 novembre (1 notte)

Bashay Rift Lodge

Bashay Tracks, Regione del Manyara [TZ]

Giudizio Quality

Questo lodge con piscina è costruito in cima ad una collina (con vista a 360°) nella regione del Karatu. Soggiornerete all'interno di una delle 25 camere, ognuna decorata in maniera differente, ma tutte con una vista mozzafiato sull'area circostante. La struttura è dotata di una confortevole zona comune con un grande camino, piscina e terrazza in legno. Il lodge è nello stesso tempo un'azienda agricola (caffè, frutta, legumi, miele, ...).

 

Check-In 02 novembre - Check-Out 03 novembre (1 notte)

Olduvai Camp

Olduvai Gorge, Serengeti National Park [TZ]

Giudizio Quality

Olduvai Camp offre un'esperienza di safari magica e autentica; un luogo intimo e accogliente lontano dai sentieri più battuti. Il soggiorno prevede una miriade di opzioni, tra cui safari a piedi con guerrieri Maasai. Uno dei molti vantaggi di un soggiorno all'Olduvai Camp è la possibilità di camminare attraversando la boscaglia circostante. Ci sono numerosi percorsi escursionistici di diversa difficoltà e lunghezza. Sarà possibile guidare in fuoristrada nella poco affollata zona circostante. Le opportunità di avvistamento della fauna selvatica sono particolarmente elevate da metà marzo a metà maggio. All'Olduvai Camp potrete toccare con mano la cultua Maasai.

 

Check-In 03 novembre - Check-Out 04 novembre (2 notti)

Grumeti Hills

Grumeti Hills, Serengeti National Park [TZ]

Giudizio Quality

La Grumeti Game Reserve è una zona protetta ai margini del Serengeti. Gli animali sono presenti tutto l'anno, perché attratti dal fiume Grumeti. La grande migrazione vi rimane a lungo, da giugno a gennaio. Il lodge è costruito sulla più alta collina della zona, con una vista mozzafiato sull'area circostante. Le 16 stanze offrono un grande comfort, una bella zona giorno con salone e camera con pavimenti i parquet, bagno con doccia, lavandino, WC e acqua corrente.L'acqua calda e l'elettricità (24/24) sono ottenute al 100% con energia solare. La zona comune in pietra si fonde perfettamente con le rocce circostanti. Per il proprio relax è disponibile una piscina con vista panoramica sulle pianure del Serengeti.

 

Check-In 04 novembre - Check-Out 05 novembre (1 notte)

Ronjo Camp

-2.333457, 34.802763, Serengeti National Park [TZ]

Giudizio Quality

Questo campo mobile si trova nel cuore del Serengeti National Park. Le 16 tende offrono ogni comfort per godersi il tramonto in armonia con la natura (bagno integrato: doccia, lavandino; WC - acqua corrente). L'acqua calda e l'elettricità (24/24) sono prodotte interamente con energia solare. L'atmosfera è amichevole e la cena è servita sotto una grande tenda. Potrete trascorrere il fine serata al bar, alla luce delle lampade a petrolio, attorno ad un fuoco oppure tranquillamente sulla la veranda della vostra tenda.

 

Check-In 05 novembre - Check-Out 06 novembre (1 notte)

Bashay Rift Lodge

Bashay Tracks, Regione del Manyara [TZ]

Giudizio Quality

Questo lodge con piscina è costruito in cima ad una collina (con vista a 360°) nella regione del Karatu. Soggiornerete all'interno di una delle 25 camere, ognuna decorata in maniera differente, ma tutte con una vista mozzafiato sull'area circostante. La struttura è dotata di una confortevole zona comune con un grande camino, piscina e terrazza in legno. Il lodge è nello stesso tempo un'azienda agricola (caffè, frutta, legumi, miele, ...).

 

Check-In 06 novembre - Check-Out 07 novembre (1 notte)

Maweninga Camp

-3.908356,35.99449, Regione del Manyara [TZ]

Giudizio Quality

Il Maweninga Camp è arroccato sulla cima di un imponente massiccio granitico e offre una vista straordinaria sul Parco Nazionale del Tarangire. La sua posizione ha il privilegio di essere all'interno del parco nazionale stesso...gli animali non sono mai lontani. Le 16 tende sono tutte dotate di una zona notte (ampia), una zona bagno (con doccia, lavandino e WC). L'acqua calda e l'elettricità (24/24) sono prodotte al 100% con energia solare.
Dalle terrazze si domina il Parco Tarangire così come i laghi Manyara e Burunge.

 

QUOTA INDIVIDUALE: min. 10 paganti € 3.440
Supplemento camera singola €. 380 da riconfermare su richiesta
Tasse aeroportuali € 360 (soggette a riconferma all'emissione dei biglietti)
VISTO D'INGRESSO IN TANZANIA 50 U$D escluso

PRENOTAZIONI ENTRO IL 15.07.17 presentando copia del passaporto

 

La quota comprende
- trasferimento in bus riservato all'aeroporto di Milano Malpensa
- voli in classe economy dalle principali città italiane
- trasferimenti aeroporto / hotel e viceversa
- sistemazioni come da programma
- trattamento di pensione completa
- trasporto in veicoli 4x4 da 5 o 7 posti
- autista/guida parlante italiano per tutto il tour
- tutte le attività ed i fotosafari previsti nel programma
- le tasse d'ingresso ai Parchi
- la polizza medico bagaglio e annullamento (richiedete la polizza alla prenotazione)
- set da viaggio
- tutor T.U.e accompagnatrice dall'Italia Carmen Leone

La quota non comprende
- pasti non menzionati, bevande, mance ed extra in genere
- le tasse aeroportuali
- l'assicurazione multirischio annullamento
- tutto quanto non indicato nel programma Corso dei cambi 1 € = 1,10 U$

Mance Le mance alle nostre guide, pur non essendo obbligatorie, sono il giusto riconoscimento per chi svolge il proprio lavoro con tanta dedizione e passione. Suggeriamo pertanto di lasciare, al termine del viaggio, alla guida/autista che vi ha accompagnato per tutta la durata del vostro safari, una mancia quantificabile in USD 10/15 a persona.
Alla prenotazione è necessario comunicare:
- Nome e Cognome così come riportati sul passaporto
- N° cellulare di uno dei partecipanti. Questo permette a noi ed alla compagnia aerea di contattare il passeggero tempestivamente in caso di necessità.
- Codice fiscale dell'intestatario pratica
Il Diamante non può ritenersi responsabile per eventuali disguidi. Riemissioni della biglietteria prima della partenza possono determinare oneri aggiuntivi se previsti dai vettori così come non si esclude la perdita totale degli stessi titoli di viaggio qualora non rimborsabili.
La verifica della validità e della regolarità del passaporto, così come il controllo della rispondenza dei dati personali (nome e cognome) forniti all'attodell'iscrizione con quanto riportato sul passaporto, spettano solo ed unicamente al viaggiatore. Pertanto, il Diamante non potrà essere ritenuto responsabile per l'eventuale mancato imbarco da parte degli enti aeroportuali a causa di anomalie o incongruenze o usura dei documenti personali presentati
Tasse aeroportuali: Le tasse aeroportuali menzionate sono sempre soggette a riconferma. L'importo definitivo potrà essere comunicato solo al momento dell'emissione della biglietteria (solitamente entro 21 giorni dalla data di partenza). L'emissione anticipata della biglietteria comporta il pagamento in ogni caso di un acconto pari al 25% della pratica oltre al totale delle tasse aeroportuali.
Alberghi, Lodge & Riserve (Africa: Le categorie alberghiere, se espresse, seguono le normative ufficiali vigenti del paese dove l'hotel è ubicato. Non sempre il criterio di valutazione locale corrisponde a quello europeo. Inoltre ove non sia in vigore una classificazione ufficiale, abbiamo espresso una nostra valutazione personale.
Per alcuni itinerari il nome definitivo degli hotel confermati viene fornito un mese prima della partenza.
Indirizzi e numeri telefonici degli hotel sono riportati nei documenti di viaggio. Molte Guest e Country House, Lodge e Campi Tendati in Africa non dispongono di riscaldamento. Vi preghiamo di tenerne conto per la preparazione dei bagagli se il viaggio dovesse svolgersi durante l'inverno locale (Giugno-Luglio sono solitamente i mesi più freddi). Eventuali richieste di camere comunicanti, camere ai piani alti o bassi, saranno da noi trasmesse ma la riconferma potrà avvenire solo in loco a completa discrezione dell'hotel. Mancate assegnazioni non potranno essere a noi imputabili. Di norma il giorno d'arrivo le camere si rendono disponibili dalle 15:00 e dovranno essere rilasciate il giorno della partenza entro le 10:00. A discrezione degli hotel è possibile anticipare o posticipare tale termini ma potrebbe essere richiesto un supplemento da regolarizzare in loco.
Formalità d'ingresso : Per i cittadini italiani è necessario il passaporto con validità superiore ai 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese con almeno 2 pagine libere. Il visto è necessario e può essere richiesto prima della partenza dall'Italia presso l'Ambasciata di Tanzania a Roma o presso il Consolato di Tanzania a Milano oppure in arrivo nel Paese presso i tre aeroporti internazionali tanzani (Dar es Salaam, Kilimanjaroe Zanzibar) dietro pagamento di USD 50.
Vaccinazioni e Precauzioni Sanitarie : Nessun certificato di vaccinazione è richiesto per i turisti provenienti direttamente dall'Europa. Per chi proviene da zone dove la febbre gialla è endemica (es. Kenya, Uganda, Ruanda, Etiopia, Zambia, Mozambico, etc. etc.) è obbligatorio presentare in ingresso il Certificato di Vaccinazione contro la febbre gialla anche nel caso di solo transito aeroportuale, se questo è superiore alle 12 ore ed in ogni caso se si lascia l'aeroporto di scalo. La vaccinazione contro la Febbre Gialla è obbligatoria anche se dalla Tanzania si prosegue verso il Kenya, Mauritius, Seychelles, Sudafrica, Namibia, Botswana, Zimbabwe, Zambia, Uganda, Ruanda etc. Consigliamo la profilassi antimalarica. Per aggiornamenti in merito consigliamo sempre di visitare prima della partenza il sito www.viaggiaresicuri.it e consultare l'Ufficio di Igiene Pubblica per ulteriori informazioni.
Si consiglia di non bere acqua corrente, ma solo acqua minerale in bottiglia sigillata o fornita dalla struttura prenotata e di non assumere verdura e uova crude e frutta non sbucciata. Portate con voi il termometro, i cerotti e i medicinali, che possono essere utili in tutte le occasioni (aspirine, antidolorifici, ecc.). Non dimenticate un disinfettante intestinale.
Fuso Orario : Due ore in più rispetto all'Italia. Quando da noi vige l'ora legale, la differenza si riduce ad un'ora soltanto.
Clima La Tanzania è caratterizzata prevalentemente da un clima tropicale. Le temperature vengono però determinate dall'altitudine e variano da un caldo umido lungo le coste, dove la media si aggira tra i 26 e i 28°C, a un caldo secco nell'interno, dove la media si abbassa notevolmente ad elevate altitudini. In particolare a Ngorongoro e sul Kilimanjaro e nel parco di Ruaha la temperatura raggiunge anche lo zero. La stagione delle lunghe piogge va da fine marzo a fine maggio, mentre quella delle piogge brevi va da fine ottobre ai primi di dicembre. I mesi più caldi vanno da dicembre a marzo, il periodo migliore per assistere alla migrazione nel Serengeti, mentre i più freschi da luglio a settembre. Nel sud del paese la stagione delle piogge inizia a fine dicembre e dura fino ai primi di giugno.
Moneta: In Tanzania è in vigore lo Scellino Tanzaniano (Tzs), 1 Euro corrisponde a circa 2300 Scellini. Sono accettati sia Euro che Dollari Statunitensi. Consigliamo di premunirsi di Euro di piccolo taglio e di fare piccoli cambi di valuta locale in quanto è molto difficile riconvertirla. Si ricorda che i dollari emessi prima del 2006 non vengono più né accettati né cambiati. Ogni operazione di cambio valuta può essere effettuata presso gli uffici di cambio e le banche negli aeroporti internazionali e nelle principali città. Le maggiori carte di credito sono generalmente accettate negli alberghi.
Corrente Elettrica: La corrente elettrica in Tanzania è di 110/240. Le spine sono tripolari di tipo inglese con le tre lamelle piatte; consigliamo quindi l'acquisto di un adattatore universale nel caso in cui si desideri usare i propri apparecchi. Suggeriamo comunque, se possibile, di munirsi di apparecchi funzionanti a batteria. In ogni caso è possibile ricaricare gli apparecchi presso la reception dei lodge e degli alberghi.
Abbigliamento e Bagaglio: Consigliati abiti pratici in fibre naturali, prevalentemente di colori neutri che non contrastino con l'ambiente circostante. Da non scordare almeno un capo caldo per la sera ed una giacca a vento. Scarpe comode, cappellino, occhiali da sole, crema protezione solare, costume da bagno, repellenti. Indispensabile il binocolo. Per le escursioni sul Kilimanjaro suggeriamo un abbigliamento tecnico pesante da montagna per altitudini elevate. Raccomandiamo di ridurre al minimo il proprio bagaglio, utilizzando preferibilmente borse/sacche morbide. In caso di voli interni in Tanzania ricordiamo l'obbligo di limitare il bagaglio a 15 kg per persona in sacche/borse rigorosamente morbide.
Bagaglio: L'eccedenza, a partire da 1Kg in più sarà trasportata a spese dell'interessato. La spesa varia dai 10 ai 70 Euro al Kg. Per quanto riguarda i voli interni la franchigia bagaglio è di 15Kg con obbligo di utilizzo di morse morbide senza strutture rigide. Raccomandiamo di limitare al minimo il proprio bagaglio, utilizzando preferibilmente borse/sacche morbide per un più comodo trasporto anche nelle jeep.
Lingua: Le lingue ufficiali del Paese sono il Kiswahili e l'Inglese. Vi sono inoltre più di 120 dialetti tribali.
Comunicazioni (Tanzania)
Il prefisso teleselettivo per chiamare l'Italia dalla Tanzania è 0039 seguito dal prefisso della città con lo zero iniziale (es.: Milano 0039/02; Roma 0039/06). Tutti gli alberghi delle principali città dispongono di un collegamento telefonico, mentre solo alcuni lodge e campi tendati nei Parchi Nazionali sono abilitati. Ricordiamo comunque che il servizio telefonico è ancora molto costoso. Per telefonare dall'Italia in Tanzania comporre il prefisso internazionale 00255 seguito dal prefisso della città, omettendo lo zero, e dal numero dell'abbonato. Buona invece la copertura dei cellulari.
Mance Le mance alle nostre guide, pur non essendo obbligatorie, sono il giusto riconoscimento per chi svolge il proprio lavoro con tanta dedizione e passione.
Suggeriamo pertanto di lasciare, al termine del viaggio, alla guida/autista che vi ha accompagnato per tutta la durata del vostro safari, una mancia quantificabile in USD 10/15 a persona, per ogni giorno di viaggio.
Voli interni : Alcuni itinerari del presente catalogo prevedono dei trasferimenti con voli interni. I voli interni in Kenya e Tanzania sono operati da Kenya Airways e da una serie di piccole compagnie private come Safari Link, Air Kenya, Coastal Aviation, Precision Air, Air Regional, Zan Air.La compagnia Kenya Airways viene utilizzata solo per la tratta Nairobi-Mombasa e per le tratte tra Kenya e Tanzania. All'interno dei due paesi invece vengono utilizzate le altre compagnie citate. Sono tutte compagnie affidabili con aerei recenti e in alcuni casi nuovissimi.Gli aerei sono di vario tipo e vanno dal Cesna 5 posti al Caravan 13 posti fino agli Atr 42 da 50 posti. Nella maggior parte dei casi il bagaglio deve essere limitato a 15 kg in sacche morbide. Gli orari sono abbastanza rispettati. A causa del traffico prettamente turistico che queste compagnie gestiscono, i voli non sono quasi mai diretti, ma prevedono sempre delle fermate intermedie per imbarcare o sbarcare altri clienti. Questo accade soprattutto nei voli da e per i parchi nazionali e le riserve all'interno dei quali ci sono molti air strip ( campi volo ). L'unico modo per ovviare è organizzare dei piccoli voli charter privati. In Uganda e Ruanda non esistono voli interni di interesse turistico. Per i lunghi spostamenti possono essere previsti dei voli charter, ma sono molto costosi.
Trasferimenti via Terra : La maggior parte delle strade non sono asfaltate, i tempi di percorrenza potrebbero quindi variare in base alle condizioni del fondo, che spesso è polveroso,dissestato o, nel caso di piogge, infangato. Le distanze in questi paesi sono infatti calcolate in ore di viaggio più che km. La velocità di percorrenza media è di circa 50 km orari. Questi trasferimenti permettono però di attraversare villaggi, mercati ed ammirare il paesaggio che cambia oltre alla vita brulicante ed i colori delle popolazioni locali.
I mezzi sono sempre dotati di sistemi di comunicazione con gli uffici locali e con gli altri veicoli.
Gli autisti sono professionisti esperti e sono responsabili della gestione del tempo: in caso di imprevisti l'itinerario potrà subire delle variazioni in base al loro insindacabile giudizio, senza alterazioni del contenuto del viaggio. I fotosafari durano 2/3 ore ogni mezza giornata ed è bene sapere che nei parchi nazionali è vietato uscire dalle piste, avvicinarsi agli animali o scendere dal veicolo al di fuori delle aree apposite.
Mezzi di trasporto: I mezzi di trasporto che Il Diamante fornisce alla propria clientela sono tra i migliori che la destinazione offre. Spesso non sono paragonabili a quanto esiste in Europa, ma ricordiamoci che rispetto agli standard locali sono sempre dei beni di lusso. Le nostre macchine sono controllate periodicamente ma subiscono un'usura molto più elevata che in Europa cosa che le fa sembrare più vecchie di quello che sono in realtà. Non possono essere utilizzati i moderni suv in quanto hanno troppe componenti elettroniche che si danneggerebbero immediatamente a causa della polvere e dalla sabbia presenti sulle strade e, inoltre, nessun meccanico locale sarebbe in grado di ripararli. Per i tour di gruppo vengono utilizzate confortevoli jeep 4x4 da 6 o 7 posti. Nei nostri tour in esclusiva prevediamo l'utilizzo di solo 6 posti per garantire un maggior confort ai nostri clienti. Nei parchi del nord non è autorizzato l'utilizzo di jeep aperte, che invece vengono utilizzate nei tour del sud quando i lunghi trasferimenti sono effettuati via aerea.
Guide Locali: La conoscenza della lingua italiana è molto limitata soprattutto nell'entroterra. Le guide parlano un italiano semplice e concentrato sugli aspetti naturalistici e turistici. Ne garantiamo però la professionalità e sono tutte registrate presso gli enti del turismo preposti. Malgrado questo talvolta la loro preparazione può talvolta lasciare a desiderare e di questo ce ne scusiamo in anticipo. Ricordiamo inoltre che per molti dei nostri tour la guida svolge mansioni anche d'autista. Abbiamo comunque iniziato un percorso di formazione ed aggiornamento per le nostre guide in collaborazione con AIEA (Associazione Italiana Esperti d'Africa) per migliorarne quanto prima la qualità.
Penali in caso di annullamento: In caso di recesso del contratto di viaggio da parte del consumatore, oltre alle quote di iscrizione e ai premi assicurativi non rimborsabili, verranno applicate le seguenti percentuali di penale del costo complessivo del viaggio che variano a seconda dei giorni mancanti alla data di partenza escludendo il giorno stesso della partenza e quello in cui viene effettuata la comunicazione che deve essere lavorativo:
- 25% del costo complessivo del viaggio se l'annullamento verrà comunicato almeno 30 gg antecedenti la data prevista per la partenza;
- 50% del costo complessivo del viaggio se l'annullamento verrà comunicato dai 29 ai 21 gg di calendario antecedenti la data prevista per la partenza;
- 60% del costo complessivo del viaggio se l'annullamento verrà comunicato da 20 a 14 giorni precedenti la data prevista per la partenza;
- 100% del costo complessivo del viaggio se l'annullamento verrà comunicato da 13 a 0 giorni precedenti la data prevista per la partenza (no show);
In caso di no show, di rientro anticipato o di mancata informazione scritta ricevuta prima della partenza, non sarà dovuto alcun rimborso. Non potranno in ogni caso venire rimborsati la quota di iscrizione, premi assicurativi ed il visto consolare, ove richiesto e le tasse fuel surcharge (YQ e YR) dopo l'emissione della biglietteria che verranno trattenute dall'operatore. L'annullamento del viaggio da parte di un partecipante con sistemazione in camera doppia comporta il pagamento del supplemento singola.

 

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'art. 17 della legge 06/02/2006 n. 38
La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero

ORGANIZZAZIONE TECNICA E REGOLAMENTO DIAMANTE

__________________________________